Sua Maestà il cioccolato

In viaggio nel girone dei golosi

 
-5%
Sua Maestà il cioccolato  Emanuele Patrini   Tecniche Nuove
  • 20,81 invece di € 21,90 Sconto del 5%
  • Affrettati! Solo 1 disponibile in pronta consegna



torna suDescrizione

Sua maestà il cioccolato” è un percorso dedicato all'alimento preferito dall'autore. Non riesce a farne meno, lo mangerebbe in continuazione e in tutti i modi.

Il suo preferito è quello fondente, meglio se da 85% in su. Il libro si sviluppa in 6 capitoli dove non potevano mancare i classici al cioccolato come la crema pasticcera e la ganache oppure i macaron.

Un capitolo è dedicato a torte e biscotti, frolle e lievitati, come una torta con ganache e lamponi o la guinness cake. I dolci al cucchiaio sono un must per il cioccolato perché si può usare quello fondente, al latte, bianco o gianduia. Un altro capitolo è dedicato ai dolci internazionali, un viaggio intorno al mondo in torte cioccolatose.

Il cioccolato è sinonimo di famiglia e di feste e allora sarebbe bello preparare qualche dolcetto da regalare agli amici o famigliari, come confetture, cioccolatini, granola, ecc. Infine il cioccolato non è solo per i dolci ma anche per alcuni piatti salati.

Avete mai mangiato un raviolo con salsiccia e cioccolato?


INDICE DEL LIBRO
PREFAZIONE
INTRODUZIONE
I CLASSICI
TORTE E DOLCI AL CIOCCOLATO
DOLCI AL CUCCHIAIO
A SPASSO PER IL MONDO
I DONI DI NATALE
CIOCCOLATO SALATO
INDICE DELLE RICETTE
RINGRAZIAMENTI


Sua Maestà il cioccolato  Emanuele Patrini   Tecniche Nuove
 
Sua Maestà il cioccolato
In viaggio nel girone dei golosi

Emanuele Patrini



torna suPrefazione - Sonia Peronaci

Appena letto il libro, mi è venuto immediatamente spontaneo definirlo una coccola. Una coccola per gli occhi, per l'umore, una coccola che ti catapulta direttamente nel Girone dantesco dei golosi e che te lo fa apparire come un compromesso dolcissimo da “sopportare”.

Il cioccolato è sempre stato l'emblema della pasticceria, e l'aspetto più magico di questo ingrediente è che si fa amare a priori: che tu sia bimbo, giovane o agé, che tu sia un cuoco provetto o negato ai fornelli, che tu sia o no amante dei dolci in genere, che tu sia sazio o abbia un languorino da appagare.

Sono sul web da abbastanza tempo per esser certissima del fatto che, per conquistare gli utenti – il pubblico, o i lettori in questo caso – sia sufficiente puntare sui dolci, ancor meglio sui dolci al cioccolato: ogni volta è come se si andasse a stuzzicare esattamente quel punto della mente che scatena l'acquolina e che si occupa di far tornare l'allegria.

Emanuele ne è ben consapevole e lo si evince dalla bella selezione di ricette qui proposte. Inizia dai classici come ganache al cioccolato e cioccolata calda, per arrivare a dolcezze peculiari e cosmopolite come la spugna cioccolato e alchechengi e la peanut butter chocolate cake. Nel mezzo, una serie di pagine ben curate e luminose, dove lo scatto di presentazione è protagonista e talmente vivido e diretto da bucare il foglio e farti percepire il sapore che mostra. Ma la peculiarità che regala decisamente una marcia in più è la presenza discreta di ricette salate: non potrò che testare i ravioli al cioccolato e salsiccia, o la zuppa di calamari e cioccolato... sono molto curiosa! Sono necessarie arditezza e un'impeccabile conoscenza della materia prima, entrambe condizioni senza le quali sarebbe difficile cucinare bene, e divertirsi davvero in cucina.

Da amante dei dolci, del cioccolato fondente oltre il 70%, e della Sachertorte in particolare, date le mie origini, sono sempre alla ricerca di testi che parlino di questi argomenti: credetemi, non sono molti gli autori che sappiano suggerire una variante, delle idee davvero originali ma con cognizione di causa, o che parlino in modo chiaro e semplice di un ingrediente senza troppi giri di parole.

Quante volte, ad esempio, mi è capitato di investire in un libro che alla fine si è rivelato noioso, o le cui ricette erano applicabili solamente in certe occasioni o stagioni: un vero peccato perché, passato quel momento, riponi quel libro sullo scaffale e finisce col far parte dei tanti. Un libro di ricette, invece, deve saperti intrattenere e lasciare spazio all'immaginazione: le ricette ben scritte e con procedimenti chiari devono essere conditio sine qua non, certamente, ma a mio parere sarebbe meraviglioso se alla fine il lettore si chiedesse “E se provassi ad aggiungere questa cosa? A fare cosí piuttosto che cosà? Se togliessi questo e aumentassi quello?”. Solo in questo modo fai tuo un libro di ricette.

E con questo, si impara a uscire dagli schemi e a diventare più coraggiosi. Si è spinti verso l'ignoto, verso lidi tutti da scoprire e assaggiare, che entrano così nelle nostre case rendendo il mettere le mani in pasta un momento entusiasmante.

E a proposito di viaggi inaspettati e da favola, io sono già qui bella comoda alla corte di Sua Maestà il Cioccolato... manchi solo tu!


Sua Maestà il cioccolato  Emanuele Patrini   Tecniche Nuove
 
Sua Maestà il cioccolato
In viaggio nel girone dei golosi

Emanuele Patrini






CATEGORIE LIBRI