Trattato della vera Devozione alla SS. Vergine Maria

 
-15%
Trattato della vera Devozione alla SS. Vergine Maria  Luigi Maria Grignion Montfort   Salus Infirmorum
  • 8,50 invece di € 10,00 Sconto del 15%
  • Disponibilità Immediata. Pronto per la spedizione



torna suDescrizione

Mamma cara, Ti ringrazio per il dono di questo Trattato e, più ancora, per il dono della Consacrazione al Tuo Cuore Immacolato che, come spiega Padre Luka nella sua profonda introduzione, corrisponde ad uniformarsi a Te, e quindi a Gesù, nel modo di pensare, di volere e di agire.

Io non potrò mai capire la grandezza di questo dono che il Padre ora ci sta svelando e porgendo ma, dopo questa lettura, lo Spirito Santo mi permette di intuire che la Consacrazione al Tuo Cuore Immacolato non è solo utile ma quasi obbligatoria per essere cristificati e comprendo pure che 'diventare Cristo' è obbligatorio per essere divinizzati ed entrare nella santità del Cielo.

Sì, questa Consacrazione è il supremo atto d'amore che possiamo rivolgere a Dio ed è l'altrettanto supremo atto d'Amore che Dio rivolge a noi.

Infatti, ho finalmente capito che consacrandomi a Gesù in Te, io rinnego me stesso per compiere solo la Volontà di Dio e mettermi nella condizione di ricevere da Lui tutta la Sua potenza di Santità e di Amore, in modo da obbedire, non per mio merito, al massimo comando di Gesù: "Siate voi dunque perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste" (Mt 5,48).


Trattato della vera Devozione alla SS. Vergine Maria  Luigi Maria Grignion Montfort   Salus Infirmorum
 
Trattato della vera Devozione alla SS. Vergine Maria

Luigi Maria Grignion Montfort



torna suNota Editore
Credo che ormai tutti quelli che conoscono San Luigi Maria Grignion di Montfort sappiano che questo libro ha incontrato (e felicemente superato) molte difficoltà prima di diventare uno dei maggiori best-seller di Mariologia . Infatti, come predetto dall’Autore , il manoscritto del Trattato rimase “nelle tenebre e nel silenzio di un cofano” per più di centovent’anni. Le “diaboliche bestie furiose”, come le chiamava il Montfort, miravano a distruggerlo o per lo meno a fare in modo che non venisse pubblicato, ma l’Infinita Provvidenza aveva invece temporaneamente permesso la cosa in modo da far evitare all’Opera il buio periodo della rivoluzione francese: sappiamo tutti quanto nostro Signore sia abile nello “scrivere diritto sulle storture” nostre e del nostro nemico!
Il Montfort ebbe ragione anche quando predisse che “gli spiriti del male attaccheranno e perseguiteranno persino coloro che lo leggeranno e lo metteranno in pratica” (par. 114) e credo che ogni consacrato a Gesù in Maria abbia sperimentato gli innumerevoli timori, difficoltà, divieti, contrarietà, umiliazioni, ecc. che ha dovuto superare per giungere alla Consacrazione. Le cose di Dio, come si sa, sono sempre ostacolate! Il mio Padre Spirituale dice che queste difficoltà sono spiegate dal “senso dell’Incarnazione”: ogni cosa buona, cioè, sia essa una persona o anche semplicemente un pensiero, per realizzarsi deve incarnarsi e se si incarna deve sempre anche morire a se stessa, in modo da poter risorgere e vivere eternamente nella Verità. Questo concetto, che è di enorme importanza perché presente in ogni espressione della nostra quotidianità buona, verrà ripreso da Padre Luka Cirimotic nella sua Presentazione al libro.
Per quanto riguarda più esplicitamente questa edizione del Trattato e in particolare la sua storia, devo effettivamente ammettere che è stata particolarmente travagliata, in perfetta obbedienza al “senso dell’Incarna-zione”, della morte e della risurrezione di ogni cosa buona.
Pensai di tradurre e di diffondere questo libro, ancor prima dell’anno 1988, per cercare in qualche modo di contribuire alla diffusione della Consacrazione a Gesù in Maria. Per i miei familiari e per me stesso, infatti, la Consacrazione era stata come un passaggio obbligato, superato il quale ognuno era stato preso per mano da Maria Santissima in un modo particolarissimo e personalissimo ed era stato condotto con estrema sicurezza e rapidità lungo una scorciatoia che porta infallibilmente a Dio. L’idea della diffusione del Trattato nacque poco dopo aver conosciuto Padre Luka e dopo che, grazie a lui, con la mia famiglia mi consacrai a Gesù in Maria.
Nel 1990 affidai il compito della traduzione all’amico Loris Rodella, che aveva tutte le conoscenze tecniche e spirituali per compiere un buon lavoro. Credevo di poter stampare l’Opera in pochissimo tempo, ma le cose, sempre per il famoso ‘senso dell’Incarnazione’, andarono in modo molto diverso.
Loris completò il suo lavoro abbastanza rapidamente e subito dopo io cominciai a leggere e rileggere il Trattato per perfezionare la traduzione e inserire tutte quelle note a piè di pagina che, secondo me, potevano chiarire o spiegare meglio i punti più oscuri. In quasi due anni rivedetti quattro volte le bozze di stampa, superando difficoltà e contrattempi di ogni tipo, ma non fu questo a fermarmi: c’era qualcosa dentro di me che non mi lasciava tranquillo e mi suggeriva di attendere. Sentivo chiaramente che quello non era il momento per stampare il lavoro che avevamo fatto.
Così la nostra edizione del Trattato non rimase chiusa “nelle tenebre e nel silenzio di un cofano”, ma nelle tenebre e nel silenzio dell’Hard Disk del mio computer.
Ogni tanto pensavo a quella traduzione e molte volte mi promisi di riprenderla in mano senza però trovare mai l’opportunità di farlo. Sapevo benissimo che quel libro non era mio e che io, dato che volevo vivere totalmente consacrato alla Volontà di Gesù in Maria, dovevo attendere gli ordini dall’Alto. In questo modo passarono vari anni finché nel 1996 cominciarono a giungermi richieste del libro da parte di varie persone. Credendo fosse il momento opportuno, chiesi a Padre Luka se potesse rivedermi la traduzione che Loris ed io avevamo preparato. Fu entusiasta dell’idea e mi disse che voleva commentare ogni paragrafo del libro in modo che tutto potesse essere spiegato alla luce dei nostri tempi. La cosa però, purtroppo, rimase solo a livello teorico perché, in pratica, lui era troppo impegnato per poter dedicare il tempo necessario.
Dal suo comportamento, quindi, capii che non era ancora il momento di pubblicarlo: avevo già sperimentato a sufficienza che quando la Madonna voleva da me qualcosa mi metteva in una condizione indiscutibilmente favorevole per compierla, ... pur con tutte le normali difficoltà inerenti al famoso ed inevitabile ‘senso dell’Incarnazione’.
Sei mesi dopo tornai alla carica con Padre Luka, un po’ come fece Noè che ogni tanto lasciava uscire una colomba dall’arca per vedere se trovava terra su cui posarsi. Anche questa volta Padre Luka disse sì con il cuore, ma non riuscì a prendere in mano la penna per correggere il testo.
Giungemmo così all’estate ‘97 in cui sentii chiaramente che era venuto il momento di rivedere il Trattato e infine di pubblicarlo. Sentii che Padre Luka non l’avrebbe mai rivisto e che quel lavoro di revisione e di commento avrei dovuto farlo da solo servendomi dei doni che lo Spirito Santo affida in Maria ad ogni consacrato.
Cominciai senza indugio e, tra incessanti interferenze causate dall’ubiquitario ‘senso dell’Incarnazione’, proseguii confortato solo dal sentire che quanto facevo ‘era cosa buona’. A metà lavoro la Madonna mi fece capire che questo Suo Trattato non avrebbe avuto non solo un’impronta teologica, ma neppure un ‘placet’ dall’Autorità Ecclesiastica. Infatti, nessun Sacerdote o uomo di cultura accettò mai di leggere quanto avevamo fatto, nonostante avessi fatto più di qualche richiesta.
La Madonna voleva un libro semplice, per i Suoi figli più semplici, e quando nella mia testa pensavo che forse questa edizione del Trattato avrebbe potuto contenere delle imperfezioni di traduzione o di interpretazione del pensiero del Montfort, Ella subito mi suggeriva nel cuore di non temere nulla e di andare avanti. Era come se mi ripetesse le parole del Siracide (Sir 24,30) riportate dallo stesso Montfort: «Chi compie le Mie opere non peccherà» , in considerazione anche del fatto che i Suoi figli piccoli e umili non si fermano alla parola sbagliata ma vengono illuminati dallo Spirito Santo sul significato profondo del concetto espresso. Quindi, ancora una volta il Signore avrebbe “scritto diritto sulle mie storture”.
Nelle note a piè di pagina ho inserito molti passi biblici: molte volte riportano per esteso il passo che viene citato dal Montfort, ma altre volte sono correlazioni che abbiamo fatto tra il Trattato e la Bibbia. Dato che ogni contatto a cuore aperto con la Parola di Dio è preghiera, ho voluto offrire anche questa occasione per trasformare il più possibile questa lettura in una vera e santa occasione per far comunione con il Signore. Nelle note a piè di pagina, comunque, si trovano anche alcune semplici riflessioni che l’Amore a Gesù e Maria dettava al nostro cuore: auspichiamo possano servire ad accrescere la conoscenza spirituale del Lettore.
Poco prima che la revisione del Trattato stesse per finire, Padre Luka venne nella mia città e mi propose di incontrarci alcune sere in modo che potessi registrare un’intervista sull’argomento della Consacrazione: questa sarebbe stata la sua Presentazione al nostro Trattato.
Così avvenne e ora capisco perché la Madonna aveva dovuto tenere per tanto tempo questa traduzione del Trattato “nelle tenebre e nel silenzio” del mio computer: dovevano maturare i tempi affinché:
- noi potessimo crescere spiritualmente un po’ di più in modo da essere in grado di commentare, da semplici laici, i passi del Trattato;
- Padre Luka potesse maturare la sua spiegazione del significato della Consacrazione a Gesù in Maria;
- venisse pagato il prezzo del ‘senso dell’Incarnazione’ e quest’Opera potesse morire e risorgere in noi in modo da poter incarnare Maria Santissima nel Lettore che, a sua volta, dovrà poi avere la fede necessaria per morire e risorgere alla nuova Vita Divina che il Padre, da sempre, vuole donargli per mezzo di Gesù in Maria.

Roberto Gava

Trattato della vera Devozione alla SS. Vergine Maria  Luigi Maria Grignion Montfort   Salus Infirmorum
 
Trattato della vera Devozione alla SS. Vergine Maria

Luigi Maria Grignion Montfort



torna suIndice Generale
NOTA DELL’EDITORE: Storia di questo libro
RINGRAZIAMENTI

INTERVISTA A PADRE LUKA CIRIMOTIC
1. IL CONCETTO DI CONSACRAZIONE
2. IL MISTERO DELLA SOFFERENZA
3. DIO IN NOI E NOI IN LUI PER MEZZO DI CRISTO
4.LA CONSACRAZIONE DI GESÙ
5. LA CONSACRAZIONE DI MARIA
6. LA CONSACRAZIONE DEGLI UOMINI
7. LA CONSACRAZIONE DEGLI UOMINI A GESÙ
8. LA CONSACRAZIONE DEGLI UOMINI A MARIA
9. LA CONSACRAZIONE AD ALTRE PERSONE
10. LA CONSACRAZIONE DI ALTRE PERSONE
11. GLI OSTACOLI ALLA CONSACRAZIONE
12. VIVERE LA CONSACRAZIONE
13. VANTAGGI DELLA CONSACRAZIONE
14. ASPETTI SALVIFICO-PASTORALI DELLA CONSACRAZIONE


INTRODUZIONE
-PARTE PRIMA-
DEVOZIONE ALLASANTISSIMA VERGINE MARIA
Capitolo I: NECESSITA’ DELLA DEVOZIONE A MARIA

Art. 1: DIO HA VOLUTO IL SERVIZIO DI MARIA NELL’INCARNAZIONE
Art. 2: MARIA È UTILE A DIONELLA SANTIFICAZIONE DELLE ANIME
CONSEGUENZE:
I. Maria è la Regina di ogni cuore
II.Maria è necessaria per la salvezza di tutti gli uomini
III. Maria è ancor più necessaria per chi è chiamato a una perfezione speciale
IV. Maria è necessaria specialmente per i grandi Santi degli ultimi tempi
Art. 3: LA FUNZIONE PROVVIDENZIALE DI MARIA NEGLI ULTIMI TEMPI
I.Esistenza di questa funzione e ragioni
II. L’esercizio di questa funzione
A) Nella lotta contro satana
B) Nella formazione degli apostoli degli ultimi tempi
Capitolo II: VERITË FONDAMENTALI DELLA DEVOZIONE ALLA SANTISSIMA VERGINE
Prima Verità: GESÙ CRISTO È IL FINE ULTIMO DELLA DEVOZIONEA MARIA
Seconda Verità: NOI APPARTENIAMO A GESÙ E A MARIA COME LORO SCHIAVI
Terza Verità: ABBIAMO BISOGNO DI MARIAPER MORIRE A NOI STESSI
Quarta Verità: ABBIAMO BISOGNO DI MARIA COME MEDIATRICE PRESSO IL NOSTRO MEDIATORE, GESÙ CRISTO
Quinta Verità: ABBIAMO BISOGNO DI MARIA PER PRESERVARELE GRAZIE E I TESORI RICEVUTI DA DIO
Capitolo III: SCELTA DELLA VERA DEVOZIONE ALLA SANTISSIMA VERGINE
Art. 1: FALSI DEVOTI E FALSE DEVOZIONIALLA BEATA VERGINE
I. I devoti critici
II. I devoti scrupolosi
III. I devoti esteriori
IV. I devoti presuntuosi
V. I devoti incostanti
VI.I devoti ipocriti
VII. I devoti interessati
Art. 2: LA VERA DEVOZIONE ALLA VERGINE BEATA
I. Caratteristiche
II. Pratiche di vera devozione alla Santissima Vergine
A) Pratiche comuni, interiori ed esteriori
B) La sua perfetta pratica

-PARTE SECONDA-
LA PERFETTA CONSACRAZIONE A GESU’ CRISTO

Capitolo I: NATURA DELLAPERFETTA DEVOZIONE ALLA SANTISSIMA VERGINE O PERFETTA CONSACRAZIONE A GESU’ CRISTO
Art. 1: LA CONSACRAZIONE PERFETTA E TOTALE DI SE STESSI ALLA BEATA VERGINE
Art. 2: UN RINNOVO PERFETTO DEI VOTIDEL SANTO BATTESIMO
RISPOSTE AD ALCUNE OBIEZIONI
Capitolo II: MOTIVI CHE CI DEVONO FAR ABBRACCIARE QUESTA PERFETTA DEVOZIONE
Primo motivo: QUESTA DEVOZIONE CI CONSACRA INTERAMENTE AL SERVIZIO DI DIO
Secondo motivo: QUESTA DEVOZIONE CI FA IMITARE L’ESEMPIOI GESÙ CRISTO E DELLA SANTA TRINITÀ E CI FA PRATICARE L’UMILTÀ
Terzo motivo: QUESTA DEVOZIONE CI OTTIENE I BUONI AIUTIDELLA SANTISSIMA VERGINE
I.Maria fa dono di Se Stessa al Suo schiavo d’amore.
II. Maria purifica le nostre buone azioni, le abbellisce e le rende accettabili al Figlio.
Quarto motivo: QUESTA DEVOZIONE È UN MEZZO ECCELLENTE PER GLORIFICARE MAGGIORMENTE DIO
Quinto motivo: QUESTA DEVOZIONE CI CONDUCE ALL’UNIONE CON NOSTRO SIGNORE
I. E’ una via facile
II. E’ la via più breve
III. E’ una via perfetta
IV. E’ una via sicura
A) Primo motivo di sicurezza
B) Secondo motivo di sicurezza
Sesto motivo: QUESTA DEVOZIONE CI FA DONODI UNA GRANDE LIBERTÀ INTERIORE
Settimo motivo: QUESTA DEVOZIONE PROCURA GRANDI BENI PER IL PROSSIMO
Ottavo motivo: QUESTA DEVOZIONE È UN MEZZO AMMIRABILE DI PERSEVERANZA
Capitolo III: REBECCA E GIACOBBE: FIGURE BIBLICHE DI QUESTA DEVOZIONE
1 - LA NARRAZIONE BIBLICA
2 - INTERPRETAZIONE
I. Esaù: figura del reprobo
II. Giacobbe: figura del predestinato
A) Condotta di Giacobbe
B) Condotta dei predestinati
3 - LA SANTISSIMA VERGINE E I SUOI SCHIAVI D’AMORE
I. Ella li ama
A) Primo intervento di Maria
B) Secondo intervento di Maria
C) Terzo intervento di Maria
D) Quarto intervento di Maria
E) Quinto intervento di Maria
II.Li incoraggia e li nutre
III.Fa loro da guida
IV. Li difende e protegge
V. Intercede per loro
Capitolo IV: I MERAVIGLIOSI EFFETTI CHE QUESTA DEVOZIONE PRODUCE IN UN’ANIMA CHE VI E’ FEDELE
Primo effetto: CONOSCENZA E DISPREZZO DI SÉ
Secondo effetto: COMPARTECIPE DELLA FEDE DI MARIA
Terzo effetto: LIBERAZIONE DAGLI SCRUPOLI, DALLE PREOCCUPAZIONI E DALLE PAURE
Quarto effetto: GRANDE FIDUCIA IN DIO E IN MARIA
Quinto effetto: COMUNICAZIONE DELL’ANIMAE DELLO SPIRITO DI MARIA
Sesto effetto: TRASFORMAZIONE DELL’ANIMA FEDELE IN MARIA AD IMMAGINE DI GESÙ CRISTO
Settimo effetto: MAGGIORE GLORIA DI GESÙ
I. Prima ragione
II. Seconda ragione
III. Terza ragione
IV. Quarta ragione
Capitolo V: PRATICHE PARTICOLARI DI QUESTA DEVOZIONE
Art. 1: PRATICHE ESTERIORI
I. Esercizi preparatori e Consacrazione
II. Recita della Piccola Corona della Beata Vergine
III.Indossare una catenina di ferro
IV. Devozione speciale al Mistero dell’Incarnazione
V. Devozione all’Ave Maria e al Rosario
VI.Devozione al Magnificat
VII. Disprezzo e fuga dal mondo
Art. 2: PRATICHE INTERIORI
I. Tutto per mezzo di Maria
II.Tutto con Maria
II. Tutto in Maria
IV. Tutto per Maria

-PARTE TERZA-
COME VIVERE QUESTA DEVOZIONE QUANDO CI CIBIAMO DEL CORPO DI CRISTO

Capitolo I: PRIMA DELLA SANTA COMUNIONE
Capitolo II: ALLA SANTA COMUNIONE
Capitolo III: DOPO LA SANTA COMUNIONE

-APPENDICE-
PREGHIERE DI PREPARAZIONE E DI RINGRAZIAMENTO PER LA CONSACRAZIONE

1. UN INVITO IMPORTANTE
2. SCHEMA DI PREPARAZIONE ALLA CONSACRAZIONE
Primo periodo di 12 giorni
Prima settimana
Seconda settimana
Terza settimana
3. PREGHIERE PER PREPARARSI ALLA CONSACRAZIONE
Il Santo Rosario
Vieni Spirito Santo
Ave, Maris Stella
Litanie della Santissima Vergine
Litanie dello Spirito Santo
Litanie del Santo Nome di Gesù
Preghiera di Sant’Agostino
Preghiera a Maria
4. CONSACRAZIONE A GESÙ IN MARIA
Formula ufficiale
Formula breve:
5. PREGHIERE DI RINGRAZIAMENTO DOPO LA CONSACRAZIONE
A Gesù
A Gesù che vive in Maria
Allo Spirito Santo
A Maria
Preghiera conclusiva
6. ALTRE PREGHIERE RACCOMANDATE DAL MONTFORT
Ave, Regina dei Cieli
Sotto la Tua protezione
Ricordati, piissima Vergine
Magnificat
7. IL PADRE NOSTRO CON MARIA: STELLARIO DELL’IMMACOLATA

INDICE

Trattato della vera Devozione alla SS. Vergine Maria  Luigi Maria Grignion Montfort   Salus Infirmorum
 
Trattato della vera Devozione alla SS. Vergine Maria

Luigi Maria Grignion Montfort






CATEGORIE LIBRI


I clienti che hanno scelto questo prodotto hanno acquistato anche...