L’orto dei germogli

Manuale di coltivazione e consumo

 
L’orto dei germogli  Grazia Cacciola   Lswr
  • 15,90
  • Disponibilità Immediata. Pronto per la spedizione



torna suDescrizione

I germogli sono considerati dalla moderna biologia e dall'antica medicina cinese un super-alimento. Sono infatti veri e propri concentrati di vitamine e sali minerali, al massimo della loro qualità e quantità nella fase di germogliazione della pianta.

Questo volume best seller si ripresenta oggi al pubblico con una nuova veste grafica a colori. Circa 60 schede tecniche riportano, per ogni germoglio, un'immagine fotografica, le qualità botaniche e nutrizionali, i metodi di coltivazione, gli utilizzi particolari e i contenuti di vitamine, sali minerali e aminoacidi.

Arricchiscono questa seconda edizione anche le ricette, tutte esclusivamente vegetali e senza glutine, di alcuni foodblogger molto seguiti nel mondo della cucina naturale.

Un'altra caratteristica unica del libro è quella di presentare una rassegna degli strumenti per la germogliazione, proponendone anche alcuni a costo zero, autoprodotti da materiale riciclato o reimpiegando utensili di uso comune in cucina.


L’orto dei germogli  Grazia Cacciola   Lswr
 
L’orto dei germogli
Manuale di coltivazione e consumo

Grazia Cacciola



torna suIntroduzione

I germogli sono un cibo del passato e un cibo da riportare nel presente, l'alimento più ricco e vitale di cui disponiamo. Tutti i nutrizionisti, di qualsiasi scuola e pensiero, concordano sul fatto che i germogli debbano far parte di ogni dieta salutare ed equilibrata, mentre purtroppo nel nostro Paese sono visti spesso come un alimento speciale e inconsueto, parte di regimi alimentari come quello vegetariano e vegano oppure come ingrediente per le cucine etniche, principalmente quella cinese. Nulla di più falso: i germogli hanno una radicata tradizione nell'uso in Italia fino all'inizio del novecento, uso che si è andato a mano a mano perdendo con l'affidamento delle risorse alimentari alla grande distribuzione. Il germoglio non è un cibo che si conserva a lungo, pertanto non è interessante per le catene alimentari.

In Italia è quasi impossibile acquistare germogli freschi di qualità diversa dalla soia e qualitativamente certificati. Nella maggior parte dei casi l'offerta si limita ai germogli di soia nel banco frigo dei supermercato o ai germogli in vaso, anch'essi quasi sempre di soia, con il risultato che al consumatore viene sottratto un patrimonio alimentare immenso. In realtà questo alimento ricchissimo esiste in natura per tante varietà quante sono quelle delle specie botaniche edibili. Qualsiasi pianta, infatti, prima di essere tale è stata un germoglio. La maggior parte di questi germogli è commestibile e si può coltivare in proprio, dando vita in pochissimo spazio a un orto casalingo in cui piantine di appena mezzo centimetro di altezza possono contenere tutti i principi nutritivi della pianta adulta.

La coltivazione dei germogli è alla portata di tutti, richiedendo uno spazio ridotto e cure minime. In soli 40 cm è possibile coltivare innumerevoli quantità di germogli, a casa propria, limitandosi a poche annaffiature e ottenendo un alimento che viene considerato tra i più nutrienti e ricchi di vitamine e sali minerali. In soli quattro giorni, in media, è già pronta la prima coltivazione di germogli e il loro consumo può diventare in breve una sana abitudine alimentare, un risparmio sulla spesa grazie all'autoproduzione e un tocco molto originale per piatti e bevande.

Anche chi vive in città può allestire il suo orto di germogli, con la consapevolezza che 50 cm quadrati di germogli equivalgono in vitamine e sali minerali a circa due metri quadrati della medesima verdura sviluppata. Essendo la coltivazione del germoglio impilabile, è immediatamente evidente come un comune cittadino possa coltivare in proprio, in uno spazio minimo, un vero e proprio orto con tutti i nutrienti necessari alla sua alimentazione.

Questo manuale è stato pensato come uno strumento di consultazione veloce e agevole per chi vuole cominciare o incrementare la produzione dei germogli in proprio. Si è preferito utilizzare un linguaggio semplice, favorendo di più le informazioni pratiche sul come coltivare e come trattare i germogli e fornendo le basi di quelli che sono i principi nutrizionali di questo favoloso alimento, senza però sconfinare nel trattato tecnico specialistico. Dai comunissimi germogli di soia e lenticchie, fino ai germogli di cavolo rosso, fieno greco e fagiolo mung, in questo manuale vengono illustrati uno per uno per proprietà nutritive e peculiarità di coltivazione.

Si parla poi dei germogliatori domestici, attrezzi indispensabili ma in qualche caso riproducibili in casa con un fai-da-te alla portata di tutti. I germogliatori in commercio vengono analizzati per tipo e utilizzo, fornendo anche alcuni tutorial illustrati per riprodurli con poca spesa e minimo sforzo. Infine l'utilizzo viene affrontato per tipologie di trattamento dei germogli una volta pronti: dal consumo crudo alle diverse cotture, fino alla fermentazione e alle bevande fermentate.


L’orto dei germogli  Grazia Cacciola   Lswr
 
L’orto dei germogli
Manuale di coltivazione e consumo

Grazia Cacciola






CATEGORIE LIBRI


I clienti che hanno scelto questo prodotto hanno acquistato anche...