Più Ricette Sane, Meno Ricette Mediche

Mipiacemifabene ;-)

 
  • 17,67 invece di € 18,60 Sconto del 5%
  • Affrettati! Solo 2 disponibili in pronta consegna



torna suDescrizione

Mipiacemifabene, fondato dall'esperta di cucina naturale Federica Gif, è un progetto nato per il web che in pochi anni è diventato uno tra i migliori e più seguiti blog di cucina aggiudicandosi premi e nominations agli Oscar della rete.

“Più ricette sane, meno ricette mediche” è il motto della famosa Food Blogger che propone al pubblico i suoi “peccati di gola senza peccato”.

Finalmente “Mipiacemifabene” diventa anche un libro da cui attingere RICETTE SANE E GUSTOSE PREPARATE CON INGREDIENTI SEMPLICI per palati fini. Il ricettario che non dovrebbe mai mancare in cucina!

Tanti spunti originali per ogni occasione: colazioni, spuntini, pranzi, dessert, merende e cene, utilizzando solamente ingredienti al 100% vegetali, sani, integrali, biologici e senza zucchero.

Seguendo i preziosi ed interessanti consigli di Federica Gif, oltre a fare una scelta ecosostenibile, saprete sempre cosa comprare e cosa lasciare sugli scaffali del supermercato per cambiare in meglio la vostra vita e quella degli altri.

In altre parole un libro che Mipiacemifabene ;-)

Grazie ai consigli di Federica, cucinare in modo sano e naturale è anche economico! Qui di seguito i suggerimenti di Federica per realizzare una lista della spesa sana, gustosa e sostenibile, sia per l'ambiente che per noi.

Molti pensano che mangiare biologico voglia dire spendere tanto, ma con qualche accortezza si può risparmiare e restare in salute. Se non hai la possibilità di comprare dai produttori locali, anche al supermercato puoi fare una buona spesa.

Ecco qualche consiglio per evitare trappole e scegliere bene.
1 - Fai una lista dell'occorrente per non farti confondere dalle tante proposte commerciali; soprattutto non andare a fare la spesa a stomaco vuoto!
2 - Controlla bene le etichette! Se tra gli ingredienti ci sono sciroppo di glucosio, fruttosio, zucchero, olio di palma, grassi vegetali, codici e numeri, paroloni strani, meglio lasciare perdere.
3 - Evita di comprare i prodotti industriali (di solito sono nelle corsie interne, meglio fare il giro largo!); prediligi sempre quelli semplici che non abbiano subìto trasformazioni.
4 - Vai prima nel reparto frutta e verdura e scegli quelle di stagione.
5 - Passa poi nel reparto dei cereali e dei legumi; ormai quasi tutte le catene hanno una linea biologica e anche al supermercato si può trovare un vasto assortimento di cereali integrali di qualità. Puoi scegliere tra pasta integrale, miglio, avena, orzo, riso, grano saraceno, quinoa, amaranto, farro… e pensare di abbinarli ai legumi: borlotti, cannellini, fagioli dall'occhio, ceci, lenticchie, azuki, cicerchie ecc. Per chi va di fretta sono ottimi anche i fiocchi di legumi, avena e orzo, lenticchie e fave decorticate, che qualche volta ti permetteranno di accorciare i tempi di preparazione. A casa mia non mancano mai!
6 - Compra della frutta secca (prugne, albicocche, uvetta ecc.) da utilizzare al posto dei classici dolcificanti per preparare dessert naturali; ottima pure come snack spezza-fame, anche da portare in ufficio.
7 - Non dimenticare i semi oleosi: sesamo, lino, mandorle, noci, nocciole. Ricchi di acidi grassi essenziali, sono ideali per il muesli e le colazioni in genere, per arricchire insalate e impasti dolci e salati, per la preparazione di salse gustose o semplicemente per conferire una nota di croccantezza e tanto gusto ai tuoi piatti.
8 - Indispensabile la farina per preparare pane, pizza e dolci. Preferisci l'integrale e la semintegrale di tipo 2 o 1. Lascia sullo scaffale la 0, la 00, e gli amidi come la fecola. Inutili dal punto di vista nutrizionale perché impoveriti di tutte le parti nobili, queste farine sono anche dannose perché a indice glicemico troppo elevato.
9 - A casa mia non mancano mai il miso e la salsa di soia. Il primo è l'equivalente giapponese del nostro dado, ma essendo un alimento fermentato ha dei vantaggi: infatti aiuta il nostro apparato digerente a funzionare bene. La salsa di soia ormai da anni ha trovato fissa dimora nel mio frigo. Si utilizza per insaporire o in alternativa al sale. Essendo prodotta dalla fermentazione della soia con sale marino integrale, con o senza frumento, va scelta biologica e usata con moderazione.
10 - Erbe aromatiche e fiori commestibili secchi regalano ai piatti sapori e una nota di colore.
11 - Non dimenticare le alghe, alimento ricchissimo di omega-3, vitamine del gruppo B e mucillagini che aiutano a mantenere pulito l'intestino. Sono ottime nelle insalate e per insaporire tutti i piatti. Io aggiungo un pezzo di alga kombu all'acqua di cottura dei legumi per renderli più teneri e digeribili.


Più Ricette Sane, Meno Ricette Mediche  Federica Gif   Macro Edizioni
 
Più Ricette Sane, Meno Ricette Mediche
Mipiacemifabene ;-)

Federica Gif



torna suIl menu sostenibile

A volte tendiamo a sottovalutarci e non ci rendiamo conto di quanto siamo importanti: siamo noi a dirigere le scelte di mercato! Ebbene sì, se compriamo un prodotto industriale pieno di zuccheri raffinati, grassi saturi e conservanti, confezionato in imballaggi di cartone e plastica, probabilmente avremo fatto guadagnare qualcuno che non tiene particolarmente né alla nostra salute né al pianeta. Se ami lo stile di vita “green” e il cibo sano, ogni giorno cercherai di scegliere alimenti salutari con un basso impatto ambientale.

Quando si fa la spesa si possono fare tre scelte: sbagliate, discutibili e giuste. Di seguito qualche esempio.

1) Scelte sbagliate. Il rischio è molto alto se, per compiacere i piccoli di casa, finiscono nel carrello una merendina o la bibita del momento, con una lunga lista di ingredienti in etichetta: sciroppo di glucosio, destrosio, margarina, olio di palma, grassi animali, farina 00, il tutto condito da sigle incomprensibili. L'errore sta nell'avere comprato un prodotto con ingredienti di basso profilo nutrizionale e di scarsa qualità, assecondando così un mercato non meritevole. Non è certo il “premio” ideale per i tuoi bambini, che in questo modo si abituano a sapori artificiali, troppo grassi e troppo dolci. Al contrario, educandoli a mangiare in modo sano, probabilmente nel tempo apprezzeranno il tuo impegno e lo ricambieranno con stima e gratitudine.

2) Scelte discutibili. Ci cadiamo un po' tutti… Ad esempio le banane o il cocco sono molto buoni, ma non credo sia possibile trovarli a chilometro zero a Milano… Quando ci si vuole concedere determinati frutti, il mio consiglio è di sceglierli biologici, perché non hanno subìto trattamenti chimici dannosi per l'ambiente e per la salute, e Fair Trade, per evitare lo sfruttamento dei lavoratori e promuovere un mercato più etico.

3) Scelte giuste. Prevedono acquisti di ingredienti di origine vegetale possibilmente provenienti da agricoltura biologica, semplici, che non abbiano subìto procedimenti di raffinazione: quindi cereali integrali, legumi, frutta e verdura di stagione.


Più Ricette Sane, Meno Ricette Mediche  Federica Gif   Macro Edizioni
 
Più Ricette Sane, Meno Ricette Mediche
Mipiacemifabene ;-)

Federica Gif




Scritto da Rita
Valutazione: 

Libro splendido!! Accattivante per grafica, impaginazione e scelta dei colori e strepitoso nei contenuti. Le ricette sono molto appetibili e realizzabili perché molto semplici. fantastiche le foto vintage!! L'ho consigliato anche ad amici che hanno fatto una splendida figura poiché a loro volta lo hanno regalato!!





CATEGORIE LIBRI